Aziende, Fondazioni e Enti

Un lavoro di squadra per un impatto reale

I luoghi di lavoro sono luoghi di incontro dove si condensano emozioni, relazioni, pensieri. 

Lavorare sul benessere e sulla “felicità”, intesa come piena consapevolezza e sensibilità di sé e del mondo che ci circonda,

non può escludere un’attenzione alla salute fisica e mentale. 

Perché supportare Animenta?

Collaborare con Animenta è un’occasione per sensibilizzare il proprio team e gli stakeholder sul mondo dei disturbi alimentari e su un certo modo di guardare la salute, per risignificare alcuni episodi della vita lavorativa e personale alla luce di una consapevolezza diversa, “allenare” un certo
ascolto di se stessi e degli altri che aiuta ad empatizzare, comprendere e sospendere il giudizio.

Non ultimo, dà risonanza ad una problematica spesso invisibile, non sempre compresa e comunicata nel modo corretto.

Come puoi avere un impatto reale

Volontariato
d'Impresa

Il volontariato d'impresa vede il coinvolgimento dell'azienda e dei suoi lavoratori in attività di volontariato a supporto dell'associazione.

Cause Related
Marketing

Un attività, un prodotto o un servizio dedicato alla prevenzione sui o campagne di sensibilizzazione sui DCA ci aiuta a non far sentire solo chi affronta queste malattie, ci permette di fare una comunicazione corretta e invitare le persone a chiedere aiuto.

Regali
Aziendali

Puoi sostenere Animenta anche attraverso regali aziendali con i quali raccontare la nostra collaborazione e l'impegno che l'azienda ha nel contrasto alle malattie del comportamento alimentare.

Partnership e
Sponsorizzazioni

Dalla realizzazione di eventi a progetti di prevenzione sui DCA e salute mentale, lavoriamo con le aziende che hanno un concreto interesse nel far comprendere l'importanza di prendersi cura del proprio sé e della salute mentale.

Donazioni

Puoi sostenere l'associazione con delle donazioni che saranno utilizzate a supporto di attività esistenti o di nuovi progetti.

Supporto
di progetti

Puoi supportare Animenta sostenendo, sia a livello economico o attraverso un team di persone dedicato, progetti già esistenti.

Per saperne di più, scarica la presentazione

Puoi sostenere le nostre attività con delle donazioni

Animenta è una giovane associazione che vuole sensibilizzare sui Disturbi del Comportamento Alimentare organizzando incontri, conferenze ed eventi mirati. Portare avanti a titolo completamente gratuito tali iniziative comporta da parte nostra spese ordinarie e straordinarie: puoi aiutarci nella diffusione delle iniziative di formazione e prevenzione attraverso uno dei seguenti modi.

IN BANCA

Bonifico bancario in favore di Animenta APS
presso Banca Nazionale del Lavoro

IBAN: IT11C0100539190000000003017

ON LINE

Dona ora con paypal o carta di credito.

5 x 1000

Puoi donare il tuo 5×1000 ad Animenta indicando sulla tua dichiarazione dei redditi il codice fiscale:

94084720583

L’obiettivo n.3 dell’agenda 2030

La missione di Animenta rientra nell’obiettivo numero 3 dell’Agenda 2030, garantire la salute e il benessere per tutti e tutte le età e ogni iniziativa realizzata viene portata avanti per far sì che queste malattie vengano individuate in tempo ed affrontate anche grazie alla collaborazione di professionisti, famiglie, scuole ed enti.

Alcuni progetti che puoi supportare

Per saperne di più puoi scaricare la presentazione dedicata alle aziende

Le realtà che ci hanno scelto

Famiglia Cotarella

Famiglia Cotarella supporta Animenta attraverso un vino che da quest’anno indossa un fiocco lilla: il Tellus Syrah 2020 dal Fiocco Lilla.
Parte del ricavato generato dalla vendita del vino andrà a supporto delle attività che Animenta realizza su tutto il territorio

Unobravo

Logo Unobravo (1)

Unobravo e un team di professionisti in disturbi alimentari è al fianco di Animenta con la realizzazione di un servizio per il supporto psicologico online per i ragazzi e le famiglie che stanno affrontando un DCA.

Gusto Fantastico

Insieme al tema di Gusto Fantastico abbiamo realizzato i pacchi di pasta di Animenta. L’azienda produce la tipica pasta fresca lucana ottenuta schiacciando e strusciando con rara e sapiente maestria un pezzetto di pasta con la parte laterale dell’indice.